ParlamentiCasa europei, 3° turno

I Resultati

Nel terzo round di ParlamentiCasa Europei, 12 paesi dell’UE hanno discusso della solidarietà nell’UE. Per la prima volta, persone che prima non si conoscevano sono entrate in conversazione, anche tra paesi diversi. 31 politici di cinque paesi rispondono ai desideri dei partecipanti.

Questi erano i ParlamentiCasa di 2020

Nell’autunno del 2020, circa 1200 partecipanti hanno discusso i pagamenti compensativi in caso di crisi, le disuguaglianze sociali tra gli Stati membri e la lotta ai cambiamenti climatici. Come nei primi due round dei ParlamentiCasa Europei, i partecipanti ai round di discussione organizzati privatamente erano entusiasti dello scambio costruttivo tra di loro, della comprensione reciproca e della conoscenza acquisita da una discussione ben strutturata sul futuro della solidarietà europea.

Sono state introdotte diverse nuove caratteristiche allo stesso tempo. Per la prima volta, quasi la metà di ParlamentiCasa europei si è tenuta in videoconferenza. Attraverso un processo di abbinamento, sono stati formati gruppi di discussione tra persone che non si conoscevano in precedenza.

Inoltre, i ParlamentiCasa si sono tenuti per la prima volta in 12 paesi diversi. In alcuni ParlamentiCasa europei si sono svolte discussioni transfrontaliere.

Oltre alla presidente della Commissione Ursula von der Leyen, 30 politici dell’UE provenienti da 5 paesi e 5 partiti commenteranno i risultati.

Risultati del 3° turno

„L'UE deve muoversi verso una maggiore solidarietà reciproca?"

Il 97%dei ParlamentiCasa erano a favore di una maggiore solidarietà reciproca nell’UE dopo aver discusso i vari aspetti.

p
1200 partecipanti
1000 risultati ottenuti
166 consensi
4 rifiuti
1 astensione

„I ricchi Stati membri dell'UE dovrebbero dare più sostegno economico agli Stati membri particolarmente colpiti dalle crisi?"

Valore medio: 7,4

0 corrisponde a poco accordo – 10 corrisponde a pieno accordo

La maggior parte dei ParlamentiCasa vorrebbe un sostegno economico reciproco in caso di crisi, perché questo rafforza la coesione e la fiducia reciproca, che a sua volta rafforza la capacità della comunità internazionale di agire in politica estera.

La principale controargomentazione era che il sostegno finanziario reciproco in caso di crisi rafforza le iniziative euroscettiche.

Quello che dicono i politici
  • che dice...

0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Hildegard Bentele

PPE
Germania

  • che dice...

0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Manfred Weber

PPE
Germania

  • che dice...

0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Othmar Karas

PPE
Austria

  • che dice...

0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Nicola Beer

Renew Europe
Germania

  • che dice...

0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Fabienne Keller

Renew Europe
Francia

  • che dice...

0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Jan-Christoph Oetjen

Renew Europe
Germania

  • che dice...

0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Martin Schirdewan

GUE / NGL
Germania

  • che dice...

0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Helmut Scholz

GUE / NGL
Germania

  • che dice...

0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Franziska Brantner

I Verdi
Germania

  • che dice...

0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Gwendoline Delbos-Corfield

I Verdi
Francia

  • che dice...

0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Jutta Paulus

I Verdi
Germania

  • che dice...

0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Hannah Neumann

I Verdi
Germania

  • che dice...

0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Sergey Lagodinksy

I Verdi
Germania

  • che dice...

0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Gabriele Bischoff

S&D
Germania

L'UE dovrebbe investire di più nelle politiche sociali per affrontare le disuguaglianze sociali tra gli Stati membri?

Valore medio: 6,5

0 corrisponde a poco accordo – 10 corrisponde a pieno accordo

La giustificazione più frequentemente citata per maggiori politiche sociali è stata il conseguente senso di comunità e di solidarietà europea.

La ragione principale contro tali misure era che una tale politica può solo fallire a causa dei diversi sistemi di sicurezza sociale e dei diversi contesti culturali.

Quello che dicono i politici
  • che dice...

0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Hildegard Bentele

PPE
Germania

  • che dice...

0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Manfred Weber

PPE
Germania

  • che dice...

0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Othmar Karas

PPE
Austria

  • che dice...

0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Nicola Beer

Renew Europe
Germania

  • che dice...

0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Fabienne Keller

Renew Europe
Germania

  • che dice...

0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Jan-Christoph Oetjen

Renew Europe
Germania

  • che dice...

0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Martin Schirdewan

GUE / NGL
Germania

  • che dice...

0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Helmut Scholz

GUE / NGL
Germania

  • che dice...

0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Franziska Brantner

I Verdi
Germania

  • che dice...

0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Gwendoline Delbos-Corfield

I Verdi
Francia

  • che dice...

0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Hannah Neumann

I Verdi
Germania

  • che dice...

0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Sergey Lagodinsky

I Verdi
Germania

  • che dice...

0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Jutta Paulus

I Verdi
Germania

  • che dice...

0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Gabriele Bischoff

S&D
Germania

„L'UE dovrebbe promuovere in primo luogo le innovazioni ecologiche e i posti di lavoro per solidarietà con le generazioni future?“

Valore medio: 8,9

0 corrisponde a poco accordo – 10 corrisponde a pieno accordo

L’argomento dominante nelle discussioni su questo tema è stato che è meglio cambiare rotta oggi piuttosto che domani, per minimizzare gli impatti negativi e i costi della trasformazione necessaria per il pianeta, le società e la democrazia.

Data la portata della sfida, tutti gli investimenti dell’UE dovrebbero essere economicamente e ambientalmente sostenibili.

Quello che dicono i politici
  • che dice...

0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Hildegard Bentele

PPE
Germania

  • che dice...

0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Manfred Weber

PPE
Germania

  • che dice...

0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Othmar Karas

PPE
Austria

  • che dice...

0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Nicola Beer

Renew Europe
Germania

  • che dice...

0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Fabienne Keller

Renew Europe
Francia

  • che dice...

0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Jan-Christoph Oetjen

Renew Europe
Germania

  • che dice...

0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Martin Schirdewan

GUE / NGL
Germania

  • che dice...

0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Helmut Scholz

GUE / NGL
Germania

  • che dice...

0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Franziska Brantner

I Verdi
Germania

  • che dice...

0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Gwendoline Delbos-Corfield

I Verdi
Francia

  • che dice...

0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Hannah Neumann

I Verdi
Germania

  • che dice...

0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Sergey Lagodinsky

I Verdi
Germania

  • che dice...

0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Jutta Paulus

I Verdi
Germania

  • che dice...

0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Gabriele Bischoff

S&D
Germania

In discussione con i politici dell’UE
sui risultati del 3° turno

Ursula von der Leyen

Presidente della Commissione Europea

Manfred Weber

PPE
Germania

Othmar Karas

PPE
Austria

Katarina Barley

S&D
Germania

Gwendoline Delbos-Corfield

Verdi Europei / ALE
Francia

Fabienne Keller

Renew Europe
Francia

Martin Schirdewan

GUE / NGL
Germania

Visualizza tutti i feedback qui

Hildegard Bentele

PPE
Germania

Nicola Beer

Renew Europe
Germania

Moritz Körner

Renew Europe
Germania

Sergey Lagodinsky

I Verdi
Germania

Łukasz Kohut

S&D
Polonia

Michael Theurer

Partito Liberale Democratico inBundestag
Germania

Jutta Paulus

I Verdi
Germania

Pedro Marques

S&D
Germania

Franziska Brantner

Alleanza 90/I Verdi in Bundestag
Germania

Helmut Scholz

GUE / NGL
Germania

Hannah Neumann

I Verdi
Germania

Ska Keller

I Verdi
Germania

Voci sull’ultimo turno dei ParlamentiCasa Europei.

Ole di Berlin

Nel mio ParlamentoCasa online, ho avuto la fortuna di poter discutere sia con gli amici che con i membri della famiglia di un amico. Sono stato particolarmente affascinato dall’accordo intergenerazionale con mia nonna di 99 anni sul futuro della solidarietà europea, perché i nostri percorsi verso di essa non avrebbero potuto essere più diversi.

Pia di Hildesheim

Penso che il formato dei ParlamentiCasa Europei sia ottimo, perché la partecipazione dei cittadini a livello europeo e nazionale è molto importante per me. Sia come ospite che come partecipante, ho partecipato a ParlamentiCasa online e offline con giovani e anziani. I ParlamentiCasa sono incredibilmente divertenti, la discussione è davvero stimolante ed ognuno può esprimere liberamente la propria opinione. Il mio appello: Diventa anche tu un ospite e ospita un ParlamentoCasa. Ne vale la pena!

Jörg di Darmstadt

Grazie al sostegno dei nostri partner di cooperazione Staatstheater Darmstadt,AGORA – das Lokal e Parktheater Bensheim siamo stati in grado di tenere 3 eventi nella regione con un totale di 9 ParlamentiCasa. Inoltre, ci sono almeno una manciata di altri ParlamentiCasa che sono stati implementati come videoconferenze, tra cui uno in esperanto con la partecipazione di persone provenienti da cinque paesi europei. Un segno molto forte della coesione europea.

Elisabeth di Toulouse

Ho imparato molto dall’interessante conversazione, perché si sono incontrate idee molto personali sulla politica europea. I nostri punti di vista erano molto diversi a seconda del nostro background. Voglio davvero partecipare di nuovo. Queste discussioni alimentano il dibattito sull’Europa e favoriscono il senso di appartenenza all’Europa. Una parola dalla base per rendere la politica più concreta per tutti i cittadini.

Essere presenti

Registratevi quie vi informeremo quando sarà aperta la registrazione per i ParlamentiCasa europei.

Registrati qui per il prossimo turno di ParlamentiCasa europei nella primavera del 2021. Essere preparati ad una più ampia diffusione di ParlamentiCasa in tutta Europa e alla possibilità di gruppi di discussione più eterogenei.

Fino ad allora, riceverai da noi aggiornamenti e informazioni regolari sui nostri webinar con i migliori politici dell’UE. Inoltre, vi coinvolgeremo nella scelta degli argomenti di conversazione per il prossimo turno.

Tutti i partner del dialogo nel 3° turno (ritratti)

Ursula von der Leyen

Presidente della Commissione Europea

Manfred Weber

PPE
Germania

Othmar Karas

PPE
Austria

Katarina Barley

S&D
Germania

Gwendoline Delbos-Corfield

Verdi Europei / ALE
Francia

Fabienne Keller

Renew Europe
Francia

Martin Schirdewan

GUE / NGL
Germania

Mostra a tutti i politici partecipanti

Chi siamo

Pulse of Europe è un’iniziativa popolare indipendente e apartitica fondata a Francoforte sul Meno nel 2016. Il nostro obiettivo è quello di rendere visibile e udibile l’idea europea. Vogliamo contribuire a far sì che anche in futuro esista un’Europa unita e democratica, in cui il rispetto della dignità umana, lo Stato di diritto, la libertå di pensiero e azione, la tolleranza e il rispetto siano i fondamenti naturali della comunità.

Un progetto di

Pulse of Europe e.V.

Sostegno finanziario da

Supportato da

Federal Agency for Civic Education

Supportato da

Democracy International

openPetition

Pulse of Europe e.V.

Federal Agency for Civic Education

Democracy International

openPetition